Born Testimonials: Settimana mondiale dell'acqua, Michelle des Bouillons

Testimonianze di nascita.

In occasione della Giornata Internazionale dell'Acqua, lanciamo le nostre Testimonianze BORN con un profilo molto speciale, Michelle des Bouillons, che per il suo rapporto con l'acqua e il suo impegno per il pianeta, cavalca la nostra onda per unirsi al nostro Hop sulmovimento Born Wave.

Michelle è una delle uniche donne al mondo a surfare le grandi onde di Nazaré. Grazie a quelle grandi onde che surfa, riesce a connettersi con l'oceano, dando vita a un grande sentimento per il pianeta.

La nostra surfista brasiliana, figlia di surfisti, porta nel sangue il suo legame con l'acqua. Nata e cresciuta a Rio de Janeiro, con origini francesi, e vivendo tra Bali, Francia e Portogallo, possiamo presentarvi Michelle.

Abbiamo avuto la fortuna di conoscere più da vicino la sua vita, grazie alla sua testimonianza a Nazaré, in cui abbiamo potuto sperimentare con lei com'è una giornata tra le onde, la sua routine di allenamento e, soprattutto, il suo impegno in acqua.Nazaré 22

Michelle si definisce come: "surfista professionista di grandi onde, modella, presentatrice televisiva e docente. Sono molto vanitosa e scalza allo stesso tempo, potete trovarmi spettinata al Desert Point con le unghie dipinte di gel (haha). Potreste trovarmi noioso se sono al massimo del lusso senza alcuno scopo oltre a quello. Sono appassionato di animali, specialmente di cani. Ho l'abitudine di raccogliere i rifiuti (plastiche) che incontro quando faccio surf o sono fuori dall'acqua, cosa che purtroppo accade quotidianamente".

Nell'intervista che abbiamo avuto con Michelle, ci racconta come ha affrontato la prima volta che ha surfato grandi onde a Nazaré, nel 2017, con la sua prima tavola da trascinamento, fatta da suo padre.

Dice: "Ho avuto l'opportunità di andare in acqua con la squadra di João de Macedo. Ho preso 5 onde in totale e, ad essere onesti, non sapevo bene come surfare quell'onda, ero nervoso, ma dentro ero super eccitato! Anche con la paura e non sapendo esattamente cosa stavo facendo, ero molto felice di questa nuova esperienza e ho conservato tutte le cose buone che ho avuto in quei giorni e le ho portate con me nelle mie prossime avventure di surf. Mi ricordo perfettamente che nella mia prima onda non volevo nemmeno guardarmi indietro (hahaha), stavo navigando con la mia intuizione guidata dal rumore dell'onda".

Da Born, vogliamo dare un'importanza speciale questa settimana a"WATER" e l'impegno che abbiamo con il nostro pianeta, fornendo il nostro collegamento con il nostro movimento Hop sulla Born Wave, e facendo una menzione speciale attraverso le testimonianze di Michele, surfista professionista.